Innovation Manager, dal 27 settembre aperte le iscrizioni all’elenco del Mise

Innovation Manager, dal 27 settembre aperte le iscrizioni all’elenco del Mise

Dal 27 settembre professionisti e società di consulenza possono procedere con l’iscrizione nell’elenco del Mise degli Innovation Manager.

E’ stato pubblicato il decreto direttoriale del MISE del 29 luglio 2019 che stabilisce modalità ed i tempi per l’iscrizione nell’elenco degli Innovation Manager istituito dal MISE.

Le domande di iscrizione possono essere presentate dal 27 settembre a partire dalle ore 10.00 fino al 25 ottobre alle 17.00.

Ed invero, La Legge di Bilancio 2019 ha introdotto un voucher, che va dai 25.000 agli 80.000 euro, per la digitalizzazione delle Piccole e Medie Imprese.

Nel percorso verso processi innovativi, le aziende saranno guidate da figure professionali e società specializzate nel settore, selezionate tra i nomi accreditati presso il Ministero dello Sviluppo Economico.

Acquisire consulenze specialistiche in materia di trasformazione tecnologica e digitale, per le PMI è l’obiettivo da raggiungere grazie al voucher innovation manager.

La richiesta di iscrizione deve essere inviata tramite la procedura online disponibile sul sito www.mise.gov.it nella sezione “voucher per consulenza in innovazione”secondo le modalità indicate nel Decreto del 29 luglio e utilizzando i documenti allegati.

Nei prossimi giorni sarà pubblicato il secondo provvedimento previsto dal Decreto del Ministro Di Maio del 7 maggio 2019, che disciplina le modalità per la richiesta del Voucher come contributo per l’attivazione dei servizi di consulenza da parte dei manager qualificati.

Il voucher

L’importo del nuovo voucher innovation manager 2019 per la digitalizzazione delle PMI potrà arrivare fino ad 80.000 euro, partendo da un minimo di 25.000 euro.

La percentuale di spesa sulla quale è possibile richiedere il contributo cambia in base alle dimensioni dell’impresa.

Il valore del bonus si determina nel modo che segue:

  • il 50% delle spese ammissibili e fino a 40.000 euro per le micro e piccole imprese;
  • il 30% fino a 25.000 euro per le medie imprese;
  • il 50% e fino ad 80.000 euro per le reti d’impresa.

 

CONTATTACI