Consulenze specifiche e settoriali rivolte al mondo delle imprese e start up: sviluppo di metodologie d’intervento, specifiche per ogni fase e, soprattutto, molto pratiche che consentono di supportare Piccole e Medie Imprese e giovani startupper, sia per individuare le aree critiche della gestione, sia per pianificare e realizzare lo sviluppo “sostenibile” dell’impresa, cercando costantemente i migliori equilibri economici, finanziari e patrimoniali, al fine di assicurare adeguata redditività nonché difendere la posizione competitiva dell’azienda.

Anche guardando ai mercati internazionali.

Consulenza ed assistenza in tutte le fasi dell’iter di scelta ed accesso ai fondi stanziati dagli organi competenti in materia di leggi agevolative (contributi a fondo perduto, dai bonus fiscali e dai finanziamenti a tasso agevolato) fino alla presentazione della domanda e alla rendicontazione finale.

Il ruolo della consulenza aziendale.

Attraverso il proprio know how e le proprie capacità di problem solving, il Consulente Aziendale è colui che, prima di tutto, fa un esame critico per capire con il cliente se l’obiettivo che si vuole raggiungere è fattibile e raggiungibile.

Nel proprio “ciclo di vita” (dallo start up, fino al passaggio generazionale), ogni azienda affronta diverse fasi che impongono problematiche differenti e richiedono soluzioni specifiche.

 

Il Consulente Aziendale, per ideare, presentare ed implementare il suo progetto di consulenza aziendale deve necessariamente conoscere lo scenario di mercato in cui si trova ad operare ma, per tutti i report e le analisi che possa avere ed ottenere relativamente allo specifico mercato, le informazioni dirette del suo cliente, magari imprenditore da oltre trent’anni in quello specifico settore, sono quanto di più importante e strategico.

Il Consulente Aziendale deve saper “leggere il cliente”, le sue preoccupazioni, la sua visione del mercato, la sua descrizione dei problemi reali della sua azienda, del mercato, della concorrenza e dei collaboratori.

CONTATTACI