Nuovi finanziamenti dal Mise per e-commerce ed export.

Nuovi finanziamenti dal Mise per e-commerce ed export.

Il Mise sblocca finanziamenti per imprese che internazionalizzano fuori UE: contributi per e-commerce e temporary export manager

Con le circolari del Ministero dello sviluppo economico n. 1/394/2019 e n. 2/394/2019 aventi ad oggetto rispettivamente:

  • i programmi per lo sviluppo del commercio elettronico (e-commerce) in Paesi extra UE;
  • l’inserimento temporaneo in azienda di Temporary Export Manager (TEM) per la realizzazione di progetti di internazionalizzazione in Paesi extra UE;

è stata ampliata l’offerta degli strumenti a sostegno dell’internazionalizzazione delle imprese istituiti con il Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico dell’8 aprile 2019.

Marketplace abilitato per vendite all’estero

La piattaforma di e-commerce deve riguardare un Paese di destinazione extra UE nel quale registrare un dominio di primo livello nazionale ed al quale destinare beni o servizi prodotti in Italia o con marchio italiano.

Il finanziamento deve essere compreso fra un minimo di 25.000,00 €  e un massimo di 200.000,00 €  in caso di utilizzo di un marketplace fornito da terzi e 300.000,00 € per la realizzazione di un proprio portale.

In ogni caso, il finanziamento non può superare il 12,5% dei ricavi medi degli ultimi due esercizi.

L’agevolazione è destinata a società di capitali con almeno due bilanci depositati, anche in forma aggregata con contratto di rete.

Finanziamenti per Temporary Export Manager

Per l’inserimento temporaneo in azienda di un TEM, il finanziamento sarà compreso fra 25.000 € e 150.000 € e i progetti dovranno essere finalizzati all’erogazione di servizi volti a facilitare i processi di internazionalizzazione d’impresa.

Le spese per il temporary export manager  devono risultare  da specifico contratto di servizio che indica:

  • i dati del professionista
  • l’oggetto della prestazione
  • il calendario degli interventi da effettuare
  • i Paesi di destinazione extra UE
  • durata minima di almeno sei mesi
  • corrispettivo economico pattuito tra le parti, compresi viaggi e soggiorni
  • altre eventuali informazioni necessarie alla gestione del rapporto

In entrambi i casi, il finanziamento potrà coprire il 100% delle spese, a un tasso d’interesse pari al 10% del tasso di riferimento europeo (attualmente pari a 0,089%), con durata massima di 4 anni.

 

CONTATTACI